Il dramma dell’inquinamento che uccide 1,7 milioni di bambini ogni anno

Nel mondo ogni anno l’inquinamento priva della vita 1,7 milioni di bambini al di sotto dei cinque anni. Si tratta di un quarto di tutte le morti infantili. Ad asserirlo è un rapporto dell’Organizzazione mondiale per la sanità, conosciuta come OMS.

Le malattie originate da queste situazioni sono diarrea, malaria e polmonite, che nella maggior parte dei casi risultano letali per i più piccoli. “Gli organi e i sistemi immunitari in fase di sviluppo durante l’infanzia, i corpi e le vie respiratorie di dimensioni ridotte dei bambini, li rendono particolarmente esposti ai problemi portati da acqua e aria sporche”, ha affermato Margaret Chan, direttrice dell’Oms.

Addentrandoci più nello specifico, 570.000 bambini muoiono di infezioni respiratorie come la polmonite, attribuibili all’inquinamento dell’aria dentro e fuori casa, ai fumi tossici delle cucine, e al fumo passivo di sigaretta. 361.000 sono i morti di diarrea, causata dallo scarso accesso all’acqua potabile e dalle cattive condizioni igieniche; 200 mila quelli di malaria, anch’essa evitabile da misure per il miglioramento dell’ambiente, come la bonifica dei siti di riproduzione delle zanzare; 200 mila bambini infine muoiono in incidenti, come avvelenamento, annegamento e cadute.

Quali sono i paesi più inquinati? Come forse saprete, quelli in via di sviluppo. A tal proposito,  già nel 2014 uno studio dell’OMS aveva  svelato che in quei paesi il 98 per cento delle città con più di 100 mila abitanti non fornisce aria sufficientemente pulita. La città più inquinata del mondo è Delhi, capitale dell’India. 

Inoltre, come se tutto ciò non fosse abbastanza, è stato dimostrato che le donne in gravidanza, entrando in contatto con queste aberranti condizioni ambientali, hanno ampie probabilità di partorire bimbi prematuri. Secondo il rapporto sono 270.000 i neonati che soccombono prima di aver compiuto il mese di vita.

L’Oms, con il fine di migliorare queste orribili condizioni a cui sono sottoposti così tanti bambini,  ha fatto una serie di raccomandazioni, inasprendo le norme di sicurezza delle industrie e vietando l’uso di materiali tossici come le vernici al piombo. In aggiunta a ciò, si sta cercando di ridurre al minimo i pesticidi in agricoltura e ci si sta impegnando per ottenere un miglioramento delle condizioni sanitarie.
“Qualunque investimento fatto per rimuovere i rischi ambientali, ad esempio per migliorare la qualità dell’acqua o per usare combustibili meno inquinanti, si tradurrà in giganteschi effetti positivi per la salute”, dice Maria Nara, direttrice del Dipartimento per la Salute pubblica dell’OMS. Tra i Sustainable Development Goals, ovvero gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile fissati dall’ONU, compare anche l’eliminazione di tutte le morti evitabili di bambini sotto i cinque anni entro il 2030.

Ovviamente, aggiungo io, il problema dell’inquinamento affligge tutto il mondo, nessuno escluso, e se nutrissimo un po’ d’amor proprio, ci daremmo da fare tutti quanti in prima persona, perché un solo individuo può stravolgere  il suo piccolo, ma miliardi di persone possono stravolgere il mondo intero. Lo hanno fatto molte meno persone distruggendo anziché salvando, di conseguenza non raccontiamoci la frottola che ciò sia impossibile.
Sarebbe ora che questi e altri drammatici numeri si assottigliassero sempre più. Il mondo non può essere questo, noi non possiamo essere questo. https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=curiosilmondo-21&o=29&p=8&l=as1&asins=8849005733&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...