Scoprendo Budapest

Se si cerca una grande città, il cui panorama è dominato dallo scorrere di un fiume e dai magnifici ponti che lo cavalcano; dove su una riva si possano vedere colline verdeggianti e sull’altra lo sguardo si perda nelle infinite pianure, bene, allora Budapest è la meta che fa al caso vostro.

Essa concede la possibilità di compiere escursioni nei pittoreschi sentieri rupestri nel cuore della città, trovando, a distanza di una passeggiata, bagni turchi di quattrocento anni. Inoltre, Budapest ha una vita notturna effervescente come poche; per non parlare poi della varietà e della ricchezza dell’eredità architettonica.
Entrando più nello specifico, per quanto la maggioranza di voi già lo sappia, urge dire che Budapest è la capitale dell’Ungheria ed è la maggiore città ungherese per numero di abitanti (1 757 618 nel 2015), con un agglomerato urbano di 2 551 247 e un’area metropolitana di 3 284 190 abitanti, nonché centro primario del Paese per la vita politica, economica, industriale e culturale. La capitale ungherese nasce ufficialmente nel 1873 con l’unione delle città di Buda e Óbuda, situate sulla sponda occidentale del Danubio, con la città di Pest, situata sulla sponda orientale.
Occorre sapere che Budapest è molto popolare tra i turisti: nel 2011 4,7 milioni di turisti l’hanno visitata secondo l’Euromonitor International, per questo è la 25ª città più visitata del mondo.
La città ha un clima temperato continentale, ovvero con inverni rigidi e temperature spesso sotto allo zero, ed estati calde, con le temperature massime di luglio e agosto che superano senza troppe difficoltà i 30° C. Le precipitazioni, raramente intense, con accumuli intorno ai 500 mm, sono ben distribuite tutto l’anno con un picco relativo tra maggio e giugno (65 mm) e un minimo tra gennaio e febbraio (35 mm). La neve è un fenomeno frequente in inverno, mentre l’autunno è nebbioso.
Ora direi di passare al motivo per il quale avete deciso di aprire questo articolo, immergendovi in quella che spero sia una piacevole lettura. Immagino già le vostre domande: “Quali sono le principali attrazioni di Budapest?” “Cosa vale la pena fare qualora decidessimo di prenotare le nostre ferie nella capitale ungherese?” Siete fortunati, perché essendoci stato un paio di anni fa, posso darvi dei consigli non solo su ciò che ho letto, ma pure sulla base di un’esperienza vissuta.

COSA VEDERE

Parlamento ungherese 

Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere della città. Esso presenta un’architettura neogotica, la quale ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si differenzia per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni. Come è facilmente intuibile, al suo interno si riunisce il parlamento, ma tale palazzo è pure sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente.
Piazzale degli eroi

Il piazzale degli eroi, in ungherese Hosok Tere, è una delle piazze più iconiche di Budapest. Esso è sito a nord del centro e vi si affacciano il Museo delle belle arti e la Galleria d’arte Mucsarnoc. Al centro della piazza si staglia il Monumento del Millenario, una colonna ai cui piedi si trovano statue di eroi antichi, i quali hanno compiuto la storia dell’Ungheria.
Bastione dei pescatori

A mio avviso, da non perdere il Bastione dei pescatori, vicino alla chiesa di Mattia nel quartiere del castello. La sua forma inconfondibile lo ha reso uno dei simboli della città. Fu costruito tra il 1895 e il 1902 e restaurato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il suo nome deriva dalla corporazione di pescatori, incaricata di difendere codesta zona di Budapest.
Ponte delle catene

I suoi ornamenti in ghisa e la sua struttura che irradia una calma dignità ed equilibrio lo elevano tra i più bei monumenti industriali d’Europa. Il fine del ponte era quello di attraversare il Danubio fino a quando, nel 1945 le truppe tedesche lo fecero saltare in aria. In seguito alla sua ricostruzione nella forma originaria, a partire dal 1949, possiamo ammirarlo di nuovo nel suo vecchio splendore.
Memento Park

Il parco si trova a 10 chilometri a sud del centro di Budapest e raccoglie statue e monumenti dell’epoca comunista, tra cui statue di Marx, Lenin, Stalin, Béla Kun, eroi dell’Armata Rossa tolte dalle piazze e dai luoghi pubblici di Budapest qualche anno dopo la caduta del sistema socialista.
Musei 

Budapest è una città ricca di storia, arte e cultura, di conseguenza, non può che pullulare di musei. Quelli da non perdere assolutamente sono i seguenti: Galleria Nazionale Ungherese, Museo storico di Budapest, Museo delle belle arti, Museo casa del terrore, Museo Ludwig di arte contemporanea e il Museo etnografico. 
Terme 

Budapest è la città delle terme, qui, gli stabilimenti termali sono parte della vita quotidiana dei suoi abitanti, per cui, se detenete il fine di calarvi appieno nella cultura del luogo, dovete per forza dedicare alcune ore al vostro benessere. Inoltre, si tratta di bagni termali quasi tutti storici, con architetture raffinate ed eleganti. Da non perdere le terme Szechenyi, site nei pressi del Piazzale degli eroi, le terme Gellert, costruite in stile liberty nel centro di Budapest, e le Lukacs, originarie del dodicesimo secolo e con un’acqua che porta ottimi benefici a stomaco e intestino. 
Duomo di Santo Stefano

La Basilica di Santo Stefano, costruita in stile Neoclassico tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900, è il duomo della capitale. Si trova nel quartiere di Pest ed è una delle chiese più belle della città. Come tutti gli edifici neoclassici, l’interno, ricco di marmi e opere d’arte, contrasta con la facciata austera, semplice e non troppo decorata. Un’allegoria di come dovrebbe essere l’uomo: semplice e modesto fuori, ma ricco di bellezze nel suo spirito.
Isola Margherita

Sita nel bel mezzo del Danubio, è uno dei parchi cittadini più frequentati. Qui vi si trova un giardino giapponese, uno zoo e alcune installazioni come padiglioni e fontane. La primavera e l’estate sono le stagioni migliori in cui si può godere della bellezza del parco e della sua natura, trascorrendo una giornata votata al più completo relax e svago. Noleggiare una bici o un risciò potrebbe essere un’ottima idea per vagare per il parco senza una meta, ma solo per il gusto di ammirare la natura che dà del suo meglio.
Questi sono alcuni dei luoghi che mi sento caldamente di consigliarvi di visitare qualora doveste trovarvi qui, ma ovviamente, se avete già letto alcuni miei articoli, saprete che questi sono semplici consigli di un curioso lettore e talvolta, come in codesto caso, di un turista che non ha avuto il tempo, ahimè, di girare la città da cima a fondo.
Budapest è un’autentica metropoli, indi per cui, di posti e monumenti da vedere ce ne sono veramente moltissimi, ma posso dirvi una cosa: se cercate una città ricca di arte, storia e cultura che sia in grado di stupirvi, ma anche di farvi svagare, be’, sappiate che la capitale ungherese non deluderà di certo le vostre più rosee aspettative.
Fu costruito tra il 1895 e il 1902, e restaurato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il suo nome deriva dalla corporazione dei pescatori, incaricata di difendere questa zona di Budapest. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Fu costruito tra il 1895 e il 1902, e restaurato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il suo nome deriva dalla corporazione dei pescatori, incaricata di difendere questa zona di Budapest. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Fu costruito tra il 1895 e il 1902, e restaurato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il suo nome deriva dalla corporazione dei pescatori, incaricata di difendere questa zona di Budapest. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento Ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere in città. La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. Al suo interno si riunisce il parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente. E’ possibile visitarlo prendendo parte ad un tour guidato dalle impiegate del parlamento, e i biglietti si possono acquistare direttamente in loco o via internet. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento Ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere in città. La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. Al suo interno si riunisce il parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente. E’ possibile visitarlo prendendo parte ad un tour guidato dalle impiegate del parlamento, e i biglietti si possono acquistare direttamente in loco o via internet. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento Ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere in città. La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. Al suo interno si riunisce il parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente. E’ possibile visitarlo prendendo parte ad un tour guidato dalle impiegate del parlamento, e i biglietti si possono acquistare direttamente in loco o via internet. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento Ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere in città. La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. Al suo interno si riunisce il parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente. E’ possibile visitarlo prendendo parte ad un tour guidato dalle impiegate del parlamento, e i biglietti si possono acquistare direttamente in loco o via internet. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/
Simbolo incontrastato di Budapest, il Parlamento Ungherese si affaccia sul Danubio, ed è una delle prime cose da vedere in città. La sua architettura neogotica ricorda da vicino il palazzo di Westminster di Londra, ma si distingue per la sua cupola e per le sue enormi dimensioni: è lungo infatti ben 268 metri e alto 96, la stessa altezza del Duomo di Santo Stefano. Al suo interno si riunisce il parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale, del capo del Governo e del Presidente. E’ possibile visitarlo prendendo parte ad un tour guidato dalle impiegate del parlamento, e i biglietti si possono acquistare direttamente in loco o via internet. – http://www.budapest.org/cosa-vedere-budapest/

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=curiosilmondo-21&o=29&p=8&l=as1&asins=8859207029&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...