Soda bread, il pane irlandese

Il Soda bread, come spifferato dal titolo, è il tradizionale pane irlandese privo di lievito, veloce da preparare e ideale da mangiare a colazione. C’è da dire che oggi esistono molte varianti del pane di soda, anche perché ogni forno ha perfezionato la propria ricetta. Uno degli ingredienti principali, però, rimane il bicarbonato di sodio.
Tra queste varianti, ho deciso di proporvi la ricetta vegetale del Soda bread, con il latte vegetale di avena o di farro, al posto di quello intero. Andiamo a scoprire gli ingredienti.

Ingredienti
400 g di farina (metà 00 e metà integrale)
2 cucchiaini di aceto di mele
250 ml di latte di avena o farro
70-100 ml di olio extra vergine d’oliva
30 g di fiocchi di avena piccoli ( facoltativo)
1 cucchiaino e 1/2 di sale
1 cucchiaino e 1/2 di bicarbonato di sodio

Preparazione

Vi occorrono 2 terrine. Prima terrina: Dovrete fare del latticello, cioè del latte acido. Per farlo basta aggiungere l’aceto, o in alternativa del limone al latte vegetale. Ci vogliono circa 10 minuti perché cominci a “cagliare”.
Seconda terrina: Unite le due farine, il bicarbonato, il sale e l’avena. Successivamente aggiungete l’olio e con le mani amalgamate il tutto finché vi verrà un impasto della consistenza del pane grattugiato. 
Unite la prima terrina alla seconda. Il risultato sarà una pasta piuttosto appiccicosa e dato che in teoria andrebbe un po’ lavorata, fate in modo di avere le mani sempre infarinate e di stendere la pasta su un piano infarinato. Lavoratela per circa 2 minuti , finché non si attaccherà più alle mani, ma resterà molto molle. 
Se lo desiderate come si usa in Irlanda, quindi basso e rettangolare, mettete a cuocere il pane in una pirofila rettangolare ( 17x 23 cm circa) per 30-40 minuti a 220 gradi; oppure fate circa 6 pagnottine singole rotonde, grandi come il palmo della vostra mano. Se volete, con un coltellino incidete in cima la croce tradizionale, la quale serve più che altro per dare aria all’impasto e farlo cuocere meglio. Mettete le pagnotte sempre a 220 gradi ma solo per 20-25 minuti circa.
Ottimi da: surgelare per circa un mesetto, individualmente, così da avere sempre il pane fresco in casa all’occorrenza. Quando è raffermo, potete utilizzarlo per fare il pan di zucchero, detto Bread Pudding. 

Cenni storici 
L’utilizzo della soda o del carbonato di potassio come agente lievitante all’interno delle preparazioni culinarie risale all’epoca dei primi insediamenti europei in America e veniva utilizzato con il fine di  preparare in modo rapido ed efficace il pane senza dover attendere i naturali tempi di lievitazione. Tale metodo viene elogiato da Amelia Simmons, autrice del primo libro di cucina conosciuto scritto da un’americana, nel suo American Cookery del 1796. Appena nel diciannovesimo secolo l’utilizzo del bicarbonato come agente lievitante approda in Europa, diventando popolare soprattutto in Gran Bretagna, Austria e, appunto, in Irlanda.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...