Alla scoperta dell’Antartide e della sua natura estrema

L’Antartide è un vero e proprio continente, il 7° per estensione con i suoi 14 milioni di chilometri quadrati. Qui ci vivono 5000 abitanti circa, anche se quelli permanenti sono soltanto 1000, poiché tutti gli altri fuggono via al termine della stagione estiva. 

In media è il luogo più freddo della Terra e con le maggiori riserve di acqua dolce del pianeta. Il territorio presenta la più elevata media altimetrica sul livello del mare di tutti i continenti. L’Antartide è considerata un deserto, con precipitazioni annue di soli 200 mm lungo la costa, e molto meno nelle regioni interne.

In Antartide si trovano le due più grandi piattaforme di ghiaccio del mondo, quella di Ross e quella di Filchner-Ronne. Il continente è circondato da un’ampia zona ghiacciata, la banchisa (pack), nella quale si sviluppa uno dei più interessanti ecosistemi del pianeta, il quale rappresenta la fonte di cibo per cetacei, pinguini, pesci, foche e molti uccelli. 
Situati a migliaia a migliaia di metri sotto la coltre gelata, si trovano la bellezza di oltre 70 laghi. Il maggiore di questi laghi sub-glaciali è il lago Vostok, scoperto dal geografo russo Andrey Kapitsa durante una serie di spedizioni scientifiche sovietiche che si tennero fra il 1959 e il 1964 nei pressi della stazione russa Vostok. A tal riguardo, si ritiene che il lago sia stato sigillato dai ghiacci fra i 500.000 e il milione di anni fa.

Il Clima antartico

Tra le varie classificazioni proposte per il clima antartico, la più autorevole resta quella elaborata da Paul C. Dalrymple nel 1966: essa, pur tralasciando la fascia costiera e la Penisola Antartica, suddivide l’interno del continente in quattro zone sulla base di precisi parametri, i quali mettono in relazione le temperature medie ed estreme, la velocità media e la frequenza del vento, la misura delle precipitazioni annuali e l’intensità del windchill. Il termine windchill tradotto dall’inglese significa vento gelido. Viene indicato come effetto Wind-Chill la sensazione di freddo che prova il corpo umano sottoposto all’effetto combinato di basse temperature e vento. L’organismo, infatti, sotto l’effetto raffreddante del vento, percepisce temperature più basse di quelle reali. Dalrymple, dunque, classifica:
  • Area fredda di transizione (temperatura media annua da −25 °C a −40 °C)
  • Area fredda catabatica (temperatura media annua da −30 °C a −40 °C)
  • Area interiore fredda (temperatura media annua da −40 °C a −50 °C)
  • Nucleo centrale freddo (temperatura media annua inferiore a −50 °C)
Urge sapere, però, che tra il Dome Argus (il più alto rilievo dell’Altopiano Antartico) e il Dome Fuji è stata registrata nel 2010 dalla NASA la temperatura più bassa: −93,2 °C. Riuscite ad immaginare cosa significhi una temperatura simile? Personalmente non ci riesco nemmeno utilizzando la mia più fervida immaginazione. 

Turismo

Una volta andare in Antartide era come andare verso l’ignoto e significava compiere un’impresa a dir poco epica. Al giorno d’oggi, invece, vengono organizzati veri e propri tour. A questa proposito, di seguito ecco alcuni dei luoghi da vedere e alcune esperienze da fare assolutamente nel caso qualcuno di voi decida di compiere questo favoloso viaggio unico nel suo genere. 
Capo Evans: è un promontorio roccioso nella parte occidentale dell’isola di Ross che delimita l’ingresso settentrionale della baia Erebus. La zona è quella della tragica marcia del capitano Robert Scott di ritorno dal Polo, che perse la vita insieme ai membri del gruppo. 
la capanna di Scott

Porto Paradiso: è il nome che diedero alla zona i balenieri all’inizio del XXesimo secolo per la presenza di iceberg mozzafiato.
Crociera nel canale di Lemaire: circondati da pareti a strapiombo sul mare, questa esperienza è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura e della fotografia. Durante il giro si ha il privilegio di incontrare foche leopardo e pinguini Papua.

Deception Island: facente parte delle isole Shetland meridionali, è il cratere di un vulcano attivo. Si trova a 120 chilometri a nord-est della penisola antartica. I soli luoghi abitati dell’isola sono costituiti da basi di ricerca scientifica dipendenti dalle Forze Armate argentine e spagnole.

Cuverville Island: situata nel canale di Errera, questa brulla isola di pietra nera è un santuario naturale. Qui vivono la bellezza di 6.500 coppie di pinguini gentoo, la più grande comunità di tutta l’Antartide.

Whale whatching: l’avvistamento delle balene è sicuramente un’esperienza unica da provare assolutamente, ma l’avvistamento di questi giganti del mare è più frequente tra febbraio e marzo, ovvero alla fine dell’estate australe. 
Polare Plunge: ovvero un tuffo nelle acque gelide dell’Antartide, seguito subito da un rinfrancante shot di vodka.
Base Amundsen-Scott: la base permanente Amundsen-Scott South Pole Station è un sito di ricerca che sorge al Polo sud geografico; il suo nome è in omaggio agli esploratori Roald Amundsen e Robert Falcon Scott. Si tratta di una stazione ad alta tecnologia, con apparecchiature moderne volte all’osservazione astrofisica. 

Chiaramente quando ci si trova in Antartide non si può perdere l’occasione di visitare le colonie di pinguini Imperatore e Adelia, ma anche le colonie di foche. 
Il periodo migliore per visitare il favoloso continenti dei ghiacci? Sicuramente tra dicembre e gennaio, quando ci sono fino a 20 ore di luce al giorno e di conseguenza più visitatori. In questo periodo, inoltre, le temperature sono decisamente migliori ( dettaglio fondamentale considerate le temperature rigide che ci sono qui) e i pinguini covano le uova, regalando uno spettacolo in grado, nonostante il freddo, di sciogliere il cuore. 
Di: Martino Linardi
Fonti:


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...